Ricetta antispreco: pesto di scarti di broccoli e cannellini

Ricetta antispreco: pesto di scarti di broccoli e cannellini

Vi siete mai chiesti quanto si spreca e quanto si butta via delle verdure?
A volte veramente troppo! Ma con alcuni piccoli accorgimenti si può imparare ad utilizzare delle parti che altrimenti andrebbero buttate vie, ma che comunque sono buonissime! L’esempio di oggi viene dai broccoli.

I broccoli appartengono alla famiglia delle Crocifere (la stessa di cavoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori e verze), sono ricchi di nutrienti, fibre, vitamine e sali minerali. Inoltre sono un vero toccasana per l’organismo, hanno proprietà antiossidanti e proteggono ossa, pelle e occhi. Scegliete sempre broccoli dal colore verde brillante, non giallognoli e al tatto devono essere belli sodi e non mollicci.

Il pesto di scarti di broccoli e cannellini è una ricetta davvero semplice in cui si utilizzano le parti “meno nobili” del broccolo, ovvero il gambo e le foglie. Impariamo ad utilizzare anche queste parti altrettanto gustose con l’unica accortezza di cuocerle un po’ di più in quanto più dure. Ovviamente poi l’acqua di cottura non buttatela via! Potete riutilizzarla per preparare un risotto o per allungare una vellutata di verdura. Se non la usate subito travasatela in una bottiglia di vetro e conservatela in frigo per qualche giorno in modo tale da averla sempre pronta.

Qui sotto vi ricordo alcune ricette a base di broccoli che potete trovare all’interno del blog e altre ricette più a prova di bimbo (perché diciamocelo non sempre è facile far apprezzare i broccoli ai bimbi!) sulla mia pagina Ig.

Altre ricette con i broccoli:
Polpette di riso integrale, zucca e broccoli
Cake salato ai broccoli e gorgonzola
Vegan burger ai broccoli e tofu

Ricette con i broccoli tratte dalla mia pagina Instagram @glicerinia:
Vellutata broccoli e fagioli tondini
Polpette di ceci e broccoli
Polpette broccoli e quinoa nella pentola fornetto

Se avete provato questa nostra ricetta lasciateci un commento qui sotto o fateci un fischio sulla pagina Facebook. Se, invece, pubblicate la foto del vostro capolavoro su Instagram, ricordate di taggarmi @glicerinia e di aggiungere l’hashtag #diversamentelatte così da non perdere i vostri scatti!

Ingredienti 3 per persone
Tempo di preparazione: 5 minuti
Tempo di cottura: 20 minuti circa

Cosa serve:

  • 180 g di scarti di broccoli (foglie e gambo)
  • 150 g di fagioli cannellini già lessati
  • 20 g di mandorle pelate
  • 60 g di olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio di aglio (facoltativo)
  • Succo di mezzo limone
  • Semi di sesamo bianchi
  • Sale

Come si fa:

  1. Tuffate gli scarti dei broccoli in una pentola piena di acqua, portate a bollore e cuocete per una ventina di minuti circa. Poi prelevate gli scarti con una schiumarola e tenete l’acqua di cottura che potete riutilizzare per preparare un risotto o per allungare una zuppa. Non si butta niente in cucina!
  2. Mettete i broccoli nel bicchiere del frullatore, aggiungete i fagioli cannellini, le mandorle, l’aglio (facoltativo), il succo del limone, un pizzico di sale e l’olio.
  3. Frullate fino a rendere il pesto vellutato ed omogeneo. Decorate con semi di sesamo.
  4. Il pesto si conserva in frigo, chiuso in un vasetto di vetro, con la superficie ricoperta di olio, per 2/3 giorni.

Risultato finale:

Dicci la tua...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*