Orzotto con cavolo nero e olive taggiasche, senza latticini

Orzotto con cavolo nero e olive taggiasche, senza latticini

Orzotto con cavolo nero e olive taggiasche, senza latticini
5 (100%) 3 votes

Buongiorno a tutti!

Se vi piacciono i risotti ecco una ricetta alternativa che fa per voi! Oggi in tavola troverete l’orzotto di cavolo nero e olive taggiasche, senza latticini. Vi unite a noi?

L’orzotto altro non è che un primo piatto a base di orzo, ma cucinato come se fosse un risotto. Dal sapore corposo, vi saprà stupire! Ed è inoltre una ricetta alternativa al classico piatto di riso. Potete provare anche con altri cereali come il farro, il grano saraceno, l’avena, etc. Variare cereali è molto importante all’interno di un’alimentazione equilibrata.

orzotto con cavolo nero

Il cavolo nero

Ho utilizzato il cavolo nero, ma potete utilizzare altre verdure di stagione.Il cavolo nero è famoso per essere utilizzato nel piatto tipico toscano della ribollita. La sua stagionalità va ad Novembre ad Aprile e il suo periodo di raccolta migliore è quello dopo le gelate invernali in cui le foglie si ammorbidiscono e diventano più tenere. Le sue foglie sono turgide e di un bel verde scuro intenso e più sono piccole più richiederanno meno cottura. Generalmente è beneeliminare la parte centrale della foglia che è dura e legnosa e questa operazione permette di diminuire i tempi di cottura. Il cavolo nero possiede un alto contenuto di vitamina C e pochissime calorie.

Se avete provato questa nostra ricetta lasciateci un commento qui sotto o fateci un fischio sulla pagina Facebook. Se, invece, pubblicate la foto del vostro capolavoro su Instagram, ricordate di taggarmi @glicerinia e di aggiungere l’hashtag #diversamentelatte

Ingredienti per 2 persone
Tempo di preparazione: 10 minuti
Tempo di cottura: 40 minuti circa

Cosa vi serve:

  • 160 g di orzo perlato
  • 1 mazzo di cavolo nero
  • 1 cipolla
  • 1/2 cucchiai di olive taggiasche (a seconda del proprio gusto)
  • 1 cucchiaio di burro di mandorle
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Risultato finale:

  1. Eliminate la parte centrale delle foglie di cavolo nero, mettetele in una pentola, ricoprite d’acqua e sbollentate per 8 minuti. Togliete le foglie, mettetele da parte e tenete l’acqua di cottura.
  2. Tagliate a tocchetti la cipolla e fatela soffriggere in una pentola con un goccio di olio extravergine d’oliva.
  3. Aggiungete l’orzo e fatelo tostare per 2 minuti. Aggiungete gradualmente l’acqua di cottura del cavolo nero e fate cuocete secondo i tempi indicati sulla confezione. Nel frattempo frullate il cavolo con le olive taggiasche, un pizzico di sale e olio extravergine d’oliva.
  4. A cinque minuti dalla fine della cottura versate il pesto nell’orzo e mescolate bene. Spegnete il fuoco, mantecate con il burro di mandorle e servite!

Risultato finale:

.orzotto con cavolo nero e olive taggiasche

orzotto ricetta invernale

Dicci la tua...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*