Pesto di carciofi e cannellini

Pesto di carciofi e cannellini

Il pesto di carciofi e cannellini è facile da preparare.

Questo pesto è perfetto per condire un piatto di pasta o un risotto e può trasformarsi in una crema vellutata da spalmare su fette di pane croccante per delle bruschette dal sapore invernale! Ho usato i cannellini che hanno un sapore delicato, ma potete utilizzare anche altri tipi di legume!

Se avete ancora dei dubbi su come si puliscono i carciofi e su cosa fare della parte esterna più dura, vi consiglio di leggere questo post >> Ricetta antispreco: come riciclare le foglie del carciofo

Altre ricette che hanno come protagonisti i carciofi:

pesto di carciofi

Se avete provato questa nostra ricetta lasciateci un commento qui sotto o fateci un fischio sulla pagina Facebook. Se, invece, pubblicate la foto del vostro capolavoro su Instagram, ricordate di taggarmi @glicerinia e di aggiungere l’hashtag #diversamentelatte così da non perdere i vostri scatti!

Ingredienti per 4 persone
Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 15/20 minuti circa

Cosa serve:

  • 4 carciofi (250 g peso al netto degli scarti)
  • 160 g di fagioli cannellini scolati e risciacquati
  • 2 cucchiai di mandorle
  • Succo di mezzo limone
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Come si fa:

  1. Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, tagliateli in due parti, eliminate la barba interna e tagliateli a fette.
  2. Metteteli in padella con un goccio di olio e fateli appassire, poi trasferiteli nel mixer con i fagioli, le mandorle, un pizzico di sale, olio, succo di limone e frullate.
  3. Si conserva in frigo per 3/4 giorni in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.
  4. Questo pesto è perfetto per condire un piatto di pasta o un risotto e può trasformarsi in una crema vellutata da spalmare su fette di pane croccante per delle bruschette dal sapore invernale! Ho usato i cannellini che hanno un sapore delicato, ma potete utilizzare anche altri tipi di legume!

Risultato finale:

pesto di carciofi e cannellini

Dicci la tua...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*