Sostituti del latte: le alternative al latte vaccino

Sostituti del latte: le alternative al latte vaccino

Sostituti del latte: le alternative al latte vaccino
5 (100%) 1 vote

Eccoci ritornati con il secondo appuntamento della nostra nuova rubrica l’ABC dell’intollerante {al lattosio}.

Molti di voi, appena scoprono di essere diventati intolleranti al lattosio, ci scrivono per chiederci “e adesso, che cosa potremo mai mangiare?” Inizialmente è una domanda più che lecita, perché è un po’ come se crollassero tutti i riferimenti alimentari costruiti nel corso della vostra vita e a cui si è stati socializzati fin da piccoli. Ma non preoccupatevi, oggi vorremmo aiutarvi, in base alla nostra esperienza personale, a fare un un po’ più di luce e a mettere in ordine le vostre idee… E vedrete che inizierete a mangiare in modo più eterogeneo rispetto a prima, scoprendo determinati alimenti che magari prima non conoscevate neanche!

Oggi parliamo dei tipi di latte vegetale che possono sostituire il latte vaccino per un intollerante al lattosio, ma non solo.

latte di riso integrale

LATTE DI SOIA

Forse il più conosciuto e il più diffuso in commercio, non contiene glutine ed è una bevanda vegetale ricavata dalla soia. La soia, che è un legume, viene messa in ammollo in acqua, generalmente per una notte, poi viene frullata e la purea ricavata viene fatta bollire. Per ultimo viene filtrata dalla parte residua insolubile (detta okara).
Lo potete trovare zuccherato o anche non zuccherato, aromatizzato (alla vaniglia, alla banana o al cioccolato), arricchito di calcio e di vitamine D e B12 ed è, inoltre, povero di colesterolo. É buona norma non abusarne nel consumo e di variare con la varietà di altri latti vegetali presenti sul mercato.
Ideale per la preparazione di dolci (torte, biscotti, muffin, creme e chi più ne ha più ne metta,), ma anche di preparazioni salate (besciamella, salse, maionese, etc)

{Ecco degli esempi dolci e salati, in cui abbiamo utilizzato il latte di soia: la maionese piccante senza uova e il banana bread vegan con cioccolato e mandorle }

LATTE DI MANDORLA

Non contiene glutine, ed é una bevanda vegetale ricavata dalle mandorle, non contiene lattosio e colesterolo, contiene molti nutrienti, ma é molto calorico e contiene poche proteine. Può esser bevuto semplicemente come bevanda o aggiunto a frullati e a smoothie o utilizzato in preparazioni dolci quali torte, ciambelle o plumcake. Se, però, non vi piace il gusto della frutta secca a guscio, non é esattamente quello che fa per voi!

{Ecco dove abbiamo utilizzato il latte di mandorla: muffin vegani alla confettura di fragole e il pane alle castagne e uvetta}

LATTE DI RISO

Bevanda vegetale, a base di riso, non contiene glutine e ha un sapore più dolce (in quanto nel riso ci sono molti zuccheri semplici) rispetto al latte di soia. Ottimo é quello ottenuto da riso integrale, ma lo trovate solo nei supermercati biologici.
Privo di colesterolo e povero di grassi è indicato nella preparazione di dolci, ma non solo.

{Alcune nostre ricette con il latte di riso: blondie con scaglie di cioccolato senza burro e senza uova e brownies cioccolato e pere}

riso integrale

LATTE DI MIGLIO

Bevanda vegetale a base dell’omonimo cereale, non contiene glutine, é ricco di proteine e minerali.

LATTE DI NOCCIOLE

Bevanda ricavata dalle nocciole che contengono vitamina E, che aiuta a contrastare l’azione dei radicali liberi. Indicato per chi deve tenere sotto controllo il colesterolo (in quanto le nocciole sono ricche di grassi monoinsaturi) e contiene acido fonico. E’ privo di glutine.

{Ecco, ad esempio, la nostra torta di albicocche senza burro e senza uova}

LATTE DI AVENA

L’avena è un cereale della famiglia delle Graminacee, ricco di proteine, micronutrienti, acido folico ed è a basso contenuto glicemico. Contiene poco calcio. Come molte bevande vegetali è venduto ad un prezzo elevato, perciò ecco un buon motivo per auto produrvelo. Preparalo in casa è semplice (a breve la nostra ricetta).

{Ecco i nostri brownies al cioccolato e arancia e il fudge vegan al cioccolato}

fiocchi di avena

LATTE DI FARRO

Latte ricavato dai chicchi del cereale. Rispetto agli altri tipi ha una consistenza leggermente più densa e può essere utilizzato sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate. É ricco di calcio, vitamine, proteine e sali minerali. Contiene glutine.

LATTE DI QUINOA

La quinoa una pianta coltivata prevalentemente in Sud America. Non é un cereale ma appartiene alla famiglia delle graminacee perciò non contiene glutine. Contiene proteine, tutti gli amminoacidi essenziali, fibre, calcio, ferro. Il latte di quinoa ha un gusto neutro e mantiene le proprietà della pianta.

latte vegetale

LATTE DI CANAPA

Il latte é ottenuto dai semi di Canapa Sativa che contengono proteine e amminoacidi essenziali (contiene inoltre vitamina A, vitamina E e omega 3, ferro e magnesio). É forse, tra tutti, il latte vegetale più difficile da reperire nella grande distribuzione, ma potete trovarlo nei negozi di prodotti biologici o nei negozi online.

LATTE DI COCCO

Caratterizzato da un sapore dolce, é estratto dalla polpa della noce di cocco matura. É l’ideale per la preparazione di dolci, frullati o smoothie, ma anche di curry e di piatti salati orientaleggianti.

latte di avena homemade

Tutte le bevande vegetali elencate possono essere impiegate nella realizzazione di dolci (torte, biscotti, frolle, muffin, creme, etc), nella preparazione di ricette salate, in frullati o smoothie o semplicemente bevute a colazione. Rispetto a qualche tempo fa in commercio potete trovare tante soluzioni alternative al latte vaccino, mi raccomando siate curiosi, scoprite, provate, assaggiate. Be thirsty, be foolish!

Un’altra alternativa é quella di autoprodurvi i vostri latti vegetali preferiti. Ci vediamo alla prossima puntata, in cui vi mostreremo e spiegheremo come autoprodurvi il latte di avena!

Dicci la tua...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*