Pesto vegano di erbe aromatiche

Pesto vegano di erbe aromatiche

Pesto vegano di erbe aromatiche
5 (100%) 1 vote

Buon martedì a tutti!
Eccoci finalmente tornati con una ricetta facile e veloce e senza utilizzo di cotture: pesto vegano di erbe aromatiche senza lattosio!
Siamo tornati dopo un periodo di intensissimo lavoro che ci ha un po’ allontanati dalla cucina e il caldo afosissimo delle settimane passate non ha di certo agevolato nel poco tempo libero a disposizione 😉

In questa ricetta ho utilizzato per la prima volta il lievito alimentare in scaglie che deriva dalla lavorazione del lievito di birra, ma non si deve confondere con il lievito utilizzato per la panificazione. Può essere utilizzato come sostituto alimentare dei latticini ed è molto presente anche nell’alimentazione vegana. Si può acquistare nei negozi di aliementazione naturale ed è ricco di proteine e vitamine del gruppo B. Si utilizza per arricchire minestre, salse, insalate, verdure e deve essere utilizzato sempre a crudo per mantenere inalterate le sue proprietà. Non esagerare nel suo consumo per evitare di sviluppare delle intolleranze ai lieviti.

… e voi lo conoscete?

Ingredienti per 1 vasetto di pesto
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: –

Cosa serve:

ingredienti pesto vegano di erbe aromatiche

  • 1 mazzo di foglie di basilico
  • 1 mazzetto di maggiorana
  • 2 rametti di timo
  • 10 foglie di menta
  • 2 spicchi di aglio rosa
  • 2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • Olio extra vergine di oliva
  • Sale grosso

Come si fa:

1. Lavate e asciugate delicatamente tutte le erbe aromatiche (prestate molta attenzione soprattutto
alle foglie di basilico).

2. Nel mixer versate un cucchiaio di olio, il sale grosso e l’aglio sbucciato e tagliato a pezzi. Frullate
per sminuzzare il sale. Aggiungete le foglie di basilico, quelle di maggiorana, del timo e quelle di
menta e il lievito alimentare: frullate per raggiungere la consistenza che più vi piace. Sistemate di olio
e sale.

Note:

Il pesto potete farlo in tre modi: a mano con il mortaio, con un mixer o con il frullatore ad immersione. Con il primo metodo si preserverà maggiormente la qualità organolettica del pesto, ma se siete di corsa anche gli altri due modi andranno bene (il pesto, in questo caso, diventerà di un colore verde meno accesso a causa dell’ossidazione delle foglie a contatto con le lame del frullatore!).

Risultato finale:

pesto vegano di erbe aromatiche

pesto vegano

pesto vegan

pesto di erbe aromatiche

pesto alle erbe aromatiche

Dicci la tua...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*