Pane alle olive nere e sesamo

Pane alle olive nere e sesamo

Vota per questo articolo!

Ho scoperto che adoro preparare il pane, e anche tanto… Lo ritengo un ottimo antistress, una preparazione economica ma sopratutto un momento molto gratificante. Insomma cosa c’è di più bello del sentire il profumo del pane appena sfornato che si espande per tutta casa? In questo periodo sto sperimentando molto: ad esempio sto provando a far nascere la pasta madre sto riempendo la casa di frutta marcia per cercare di far partire la sua “nascita” e cambio continuamente temperatura dei termosifoni per creare un ambiente confortevole per lei. Si potrebbe pensare che io stia impazzendo! Ma non è così tranquilli… più che altro sto mettendo alla prova la santa pazienza di LUI… (che però poi mangia ed è sempre contento!)…

E ora non mi rimane altro che lasciarvi con la ricetta del pane nero con le olive nere e sesamo.

Ingredienti per 5 filoncini
Tempo di preparazione: 30 minuti + 3 ore di lievitazione
Tempo di cottura: 30 minuti

Cosa serve:

Ingredienti pane alle olive e sesamo

  • 450 grammi di farina 0 (più un pò per spolverizzare)
  • 300 ml di acqua
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaio di sale integrale
  • 2 cucchiai di semi misti (nel mio caso semi di sesamo neri, semi di lino, semi di papavero)
  • 1 cucchiaio di aromi misti (nel mio caso timo, maggiorana, rosmarino, salvia)
  • 100 grammi di olive nere senza nocciolo tagliate grossolanamente
  • 3 cucchiai di olio evo (più 1 per spennellare)

Come si fa:

1. In una ciotola versare la farina, il sale, il lievito, i semi e gli aromi misti. Mescolare, formare una fontanella al centro e aggiungere l’olio evo e – poco per volta – l’acqua, fino ad ottenere un impasto omogeneo. Trasferire l’impasto sul tavolo da lavoro infarinato e lavorarlo ancora per 10 minuti. Metterlo in un’altra ciotola pulita e oliata, coprirlo con un panno umido e riporlo in un luogo caldo per 2 ore, ovvero fino a che il suo volume non è raddoppiato.

2. Prendere l’impasto e lavorarlo qualche secondo per toglierci tutta l’aria al suo interno. Dividerlo in 5 parti e incorporare le olive ai panetti di pasta. Formare dei filoncini e riporli sulla teglia (oliata) dove poi andrà cotto il pane. Praticare dei tagli obliqui sulla sua superficie, coprirlo con un panno e far lievitare ancora per 1 ora. Nel frattempo preriscaldare il forno a 200 °.

Impasto pane alle olive nere

Pane alle olive nere da infornare

3. Spennellare il pane con olio evo e cospargere di semi di sesamo neri. Infornare a 200° per 30 minuti, fino a che non sarà diventato dorato e croccante!

Risultato finale:

Pane olive nere e sesamo

Pane alle olive nere

4 Commenti alla ricetta

  1. Che profumoooo! Lo sento oltreschermo 😀 anch’io ho sempre pensato che panificare ti rimetta in pace con il mondo…e non demordere per la pasta madre! Ricordo quando l’ho fatta nascere…ci vuole pazienza, ma poi panificherai ancora meglio (e non ti dico la pizza, tutta un’altra cosa!) Lui mi ricorda tanto il Lui che ho qui e che ancora sonnecchia…dicono, dicono, dicono, dicono e poi? Mangiano. Ahhahahah 🙂 un abbraccio, buon mercoledì!

    • Ciao Marzia! Grazie per esser passata a trovarci 😉 Sto tenendo duro con la pasta madre e forse ci sto riuscendo a farla nascere! A volte mi rendo conto che quando mi avvicino le parlo assieme e LUI – da lontano – mi guarda e scrolla la testa e immagino a cosa possa pensare 🙂 🙂
      Ma d’altronde chi è normale?! Buon mercoledì anche a te e a presto!!

  2. E’ proprio vero, non c’è niente di più rilassante dell’impastare il pane, e niente di più buono del profumino che sprigiona in cottura…io con mia mamma ho fatto qualche volta il lievito madre, ma solo con farina e acqua…mi incuriosisce il procedimento a partire dalla frutta, spero di leggere i risultati dei tuoi esperimenti in qualche prossimo post 🙂
    Quando avete tempo passate da me, nel mio ultimo post c’è un piccolo pensiero per voi…un abbraccio e a presto!

    • I risultati degli esperimenti in corso sono ancora in “laboratorio”, perchè ormai più che una cucina sembra proprio quello! Diciamo che non so se sto combinando più casini che altro, ma arriverà un aggiornamento tranquilla…
      Aspetta corro sul tuo blog a vedere 😉

Dicci la tua...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*